20 Novembre 2019
[]

News
percorso: Home > News > TARES

TARES e IMU, nuovi chiarimenti del Mef

02-05-2013 15:49 - TARES
Con la Circolare n. 1/DF del 29 aprile 2013 il Ministero dell´Economia e delle Finanze fornisce importanti chiarimenti in merito all´applicazione delle disposizioni recate dall´art. 10 del D. L. n. 35 dell´8 aprile 2013, in materia di tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES) e di imposta municipale propria (IMU).

In materia di TARES, il Ministero dell´Economia e delle Finanze, con la circolare n. 1/DF/2013 ricorda le novità contenute nell´art. 10 del D.L. n. 35/2013, che riconosce ai comuni, per l´anno 2013, il potere di determinare il numero delle rate e la scadenza delle stesse. In mancanza della delibera del comune il versamento delle rate di gennaio, aprile e luglio dovrà avvenire entro luglio, mentre l´ultima rata della TARES avrà come scadenza ottobre 2013. Per il pagamento delle prime due rate i comuni possono consentire ai contribuenti di utilizzare i modelli di pagamento dello scorso anno relativi alla Tarsu, alla Tia 1 o alla Tia 2. Resta fermo che l´ultima rata dovrà essere determinata sulla base dei nuovi importi della TARES, maggiorata del previsto 0,30 euro per metro quadrato. La circolare sancisce che tale maggiorazione è riservata allo Stato. L´ultima rata va pagata solo con il modello F24 o il bollettino di conto corrente postale previsti per la TARES.
Per quanto riguarda, invece, l´IMU, la circolare chiarisce che il nuovo termine di presentazione delle dichiarazioni, entro il 30 giugno dell´anno successivo a quello in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell´imposta, risponde alla logica di non frammentare eccessivamente l´inoltro delle denunce. In aggiunta, la circolare avvisa che, per le violazioni concernenti l´anno di imposta 2012, acquista vigore l´istituto del ravvedimento di cui all´art. 13, comma 1, del D. Lgs. n. 472 del 1997. Infine, un accenno agli obblighi degli enti locali sulle deliberazioni di approvazione delle aliquote e delle detrazioni, nonché sui regolamenti Imu. Infatti, a decorrere dall´anno 2013, tali atti devono essere inviati telematicamente per la pubblicazione nell´apposita sezione del Portale del federalismo fiscale del Mef, che ha effetti costitutivi. Per quanto riguarda i versamenti Imu, i contribuenti dovranno avere riguardo alla pubblicazione degli atti: per la prima rata, alla data del 16 maggio di ciascun anno di imposta; per la seconda rata, alla data del 16 novembre.



Fonte: Agenzia delle Entrate

Ufficio autorizzato Caf CGN

News

AGRITURISMO

15-11-2018 17:48 Fonte: www.ecnews.it - AGRICOLTURA

Responsabilità e dichiarazione precompilata

29-08-2018 16:54 Fonte: www.ecnews.it - IRPEF

LE DETRAZIONI PER LE SPESE SCOLASTICHE E UNIVERSITARIE

11-04-2018 17:19 Fonte: www.ecnews.it - IRPEF

L´applicazione della ritenuta nelle locazioni brevi

12-03-2018 16:34 Fonte: www.ecnews.it - NEWS GENERICHE

NUOVO CALENDARIO FISCALE 2018

06-02-2018 16:34 Fonte: www.ecnews.it - NEWS GENERICHE

ALIQUOTE IVA 2018

16-01-2018 16:13 Fonte: www.ecnews.it - IVA

IVA COMMERCIO ELETTRONICO

[]

VADEMECUM DEL MEDICO PROFESSIONISTA

[]
TheSpider.it - web directory italiana

ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE

[]

La cartella esattoriale

[]

SPESE MANUTENZIONE ART. 102 TUIR

[]

Regime supersemplificato

[]
Segnalato sulla Directory Yoweb.it

Iva per cassa

[]

Scheda carburante

[]

SUPERBOLLO

[]

Modulistica

L´esperto risponde

[]

Scadenziario

[<<] [Novembre 2019] [>>]
LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio